Il Barbagianni è un meraviglioso rapace notturno appartenente alla famiglia dei Titonidi.
La sua livrea bianca e marrone lo rende unico e molto affascinante. Il suo orecchio finissimo e i grandi dischi oculari (a forma di cuore), capaci di amplificare i suoni ad alta frequenza, sono le sue armi migliori per la caccia.

Poterlo osservare era un mio desiderio da molti anni e finalmente dopo tante ricerche per campagne e periferie sono riuscito a trovarne una coppia!

Le sue abitudini lo portano a cercare le prede - piccoli ratti, rane e insetti - nei prati al limitare dei boschi. Nidifica spesso in vecchi casolari o stalle ed è proprio in un habitat del genere che ho potuto ammirarlo.
Questi esemplari, molto confidenti tra l'altro, usano i rami di una grande quercia come posatoi abituali, da cui spiccano il volo verso il campo sottostante, ritornando spesso con "succulente" prede tra gli artigli.
Vederli planare, candidi e leggeri come fantasmi notturni, mi ha regalato una grande emozione!

La gallery che segue ritrae i due esemplari di Tyto alba che occupano il medesimo territorio.
Il primo presumibilmente è un maschio riconoscibile dal petto completamente bianco, a differenza della femmina, osservabile bene nella quarta e quinta foto, che presenta una puntellatura di colore grigio/nero sul collo e sul resto dell'addome.
E' verosimile che questa splendida coppia abbia occupato questo areale. Trovandoci infatti in Gennaio e Febbraio al momento degli scatti, essi saranno sicuramente impegnati nella ricerca di un luogo adatto dove nidificare.